Ultimi aggiornamenti

La Sinistra vota No. A Gualdo, un incontro sul referendum costituzionale

La Sinistra vota No. È su questo incipit semplice, chiaro, diretto ed inequivocabile che è stato organizzato per giovedì 17 novembre, a partire dalle 17.00, nella sala consiliare del Comune di Gualdo Tadino, un incontro sul referendum costituzionale del 4 dicembre. Tutte le varie anime della sinistra della fascia appenninica si ritroveranno per lanciare la sfida della mobilitazione unitaria in quest’ultimo scorcio della campagna referendaria.

L’appuntamento non sarà solo un’occasione per approfondire nel merito il pasticcio della controriforma costituzionale di Renzi, Boschi, Alfano e Verdini che, in tandem con l’Italicum, avrà il devastante effetto di accentrare i poteri sul premier e sull’esecutivo e di ridurre drasticamente gli spazi della democrazia e della rappresentanza, ma chiarirà la vera posta in gioco del referendum, quella sociale.

È infatti del tutto evidente che lo stravolgimento costituzionale contro cui invitiamo a votare No è l’ultimo tentativo messo in atto dai potentati economici e finanziari nazionali ed internazionali per rompere il patto costituzionale e sanzionare il predominio delle élite, delle oligarchie.

Il governo Renzi, già artefice con il Jobs Act della cancellazione dei diritti dei lavoratori e della voucherizzazione del lavoro e con la “buona scuola” della demolizione della Scuola della Repubblica, è direttamente sceso in campo per mettere la mordacchia alla democrazia italiana per conto delle banche, della Confindustria e dei padroni.

Il referendum di dicembre si pone dunque come un momento, forse decisivo, della lotta di classe in atto in Europa e nel nostro Paese ed il No è per noi la bandiera del 99% contro l’1%.

L’iniziativa di giovedì 17 settembre sarà un momento importante affinché anche dal nostro territorio possa salire forte un No sociale contro la deforma e contro le politiche del governo Renzi, come precondizione per ricostruire una sinistra popolare, antiliberista e davvero progressista, per costruire un’alternativa allo stato di cose presente.

Sarà un onore avere con noi Celeste Ingrao, la figlia primogenita dell’indimenticabile Pietro e membro del comitato promotore di Sinistra Italiana; Alfonso Gianni, direttore della Fondazione Cercare Ancora, animatore della rivista Alternative per il Socialismo e membro tra i più autorevoli del Comitato nazionale per il No al referendum; Rita Castellani, economista di matrice keynesiana e animatrice di Possibile. Il confronto sarà aperto da una breve introduzione di Gianluca Graciolini, di Rifondazione Comunista, e Fioravante Fabozzo, della FIOM Cgil, e verrà moderato da Alberto Giovagnoni, in arte Ciuenlai, notissimo decano del giornalismo umbro.

La cittadinanza è vivamente invitata a partecipare: non dormiamo, ci vogliono togliere tutto, siamo presenti!

 

Gianluca Graciolini

facciamosinistra! 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: