Ultimi aggiornamenti

Rifondazione comunista dell’Umbria: «No alla vendita dei terreni agricoli della Regione»

Attuare le legge  regionale 3/2014
Rifondazione comunista dell’Umbria ritiene del tutto sbagliata la decisione della giunta regionale di vendere, tramite asta, undici complessi immobiliari con annessi terreni agricoli di proprietà della Regione Umbria. Tutto questo avviene in barba alla legge regionale 3/2014 che contribuimmo a definire nella scorsa legislatura non solo per impedire che venisse venduto patrimonio pubblico, ma anche per consentire l’uso di quelle terre per un agricoltura di qualità e per la creazione di posti di lavoro. Certo, oggi in Umbria c’è un nuovo governo regionale e una nuova maggioranza consiliare monocolore a guida PD renziano. Ed ecco i risultati. Il regolamento attuativo della legge non c’è, ma l’asta per la vendita delle terre si terrà il prossimo 29 settembre. E’ del tutto evidente che siamo di fronte ad una misura per fare cassa. Per parte nostra sosteniamo sul tema le posizioni espresse dal Comitato “Umbria Terra Sociale”: le terre pubbliche sono un bene comune e ne va impedita la vendita. Per questo ci appelliamo a tutte le forze politiche, sociali ed associative che hanno contribuito alla definizione della legge 3/2014 in modo da intraprendere subito iniziative comuni.
Enrico Flamini
Segretario Regionale di Rifondazione comunista dell’Umbria
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: